Scroll to top

La Farmacia Perbellini Porta Nuova è una farmacia che conserva le memorie di una storia antichissima, che riporta addirittura ai primi del Novecento. Nel 1927 Giuseppe Perbellini Senior, dopo aver lavorato negli Stabilimenti Bucco a Pescara come direttore del Laboratorio , acquistó la farmacia del Dottor Michele Luise. A metà degli anni Settanta, dopo aver affrontato e superato brillantemente tutte le difficoltà derivanti dalla Guerra,  la titolarità della Farmacia Perbellini passò ad Uranio Perbellini. All’inizio degli anni ottanta, per emanciparsi e rendersi autonomi negli approvvigionamenti, per non essere costretti ad avere grandi quantità di merce in magazzino e anche per assumere maggior potere contrattuale e contrastare le condizioni quasi proibitive proposte dalla maggior parte delle aziende, quasi tutti i farmacisti si consorziarono in una cooperativa che prese il nome di S.A.F.A.R. (servizi autonomi farmacisti abruzzesi riuniti). Uranio Perbellini, titolare in carica della farmacia, cedette al figlio Giuseppe neolaureato, il compito di rappresentare la farmacia nelle delicate fasi di fondazione della Coop. S.A.F.A.R.

Il farmacista d’oggi è impegnato in una battaglia frustrante, quotidiana e senza esclusione di colpi contro la burocrazia. In passato non era cosi: c’era la farmacia, c’era il farmacista che sapeva aiutare la gente con le sue capacità e semplicità. La Farmacia Perbellini Porta Nuova, con alle spalle la storia  di una farmacia ricca di memoria e esperienza, anche oggi resta vicina alle persone.Per portare avanti la tradizione del fondatore, i suoi chiari insegnamenti e per restare vicini ai nostri assistiti, oggi siamo costretti a batterci e a scontrarci contro la mediocrità della burocrazia. Le persone che qualche volta ancora ricordano e ci parlano di nonno Bepi, i loro figli, i loro nipoti e tutti quelli che verranno, sono la ragione per cui giorno dopo giorno confermiamo la decisione di andare avanti, sempre e nonostante tutto.